#34/7 – Juan GELMAN

IL PAGAMENTO

Scrive e si espelle da se stesso. Allora sono possibili sogni che non sognò e tutto ciò che abita il suo vuoto: mostri, angeli, creature che non lo riconoscono e lui non potrà toccare con le mani tagliate.

[da Valer la pena, Parma: Guanda, 2007, p. 223]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...