#36 – Ivano MUGNAINI

Squame

In questa notte d’inverno
fra strade di gelo, nel fosso
circondato dai viali pedonali,
saltano i pesci. Guizzano
nell’aria colorando il silenzio
di fuochi, riflessi, voli lievi,
risa di gioia.
Sono gli stessi pesci, scuri,
sporchi, nativi del fango, che
poche ore prima erano presi
di mira dai petardi
dei bambini di buona famiglia,
ben vestiti, annoiati da lusso
e moine.
Mi guardo le mani. Attendo,
impaziente, le squame.

da Il tempo salvato – La Dimora Del Tempo Sospeso

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...