#39/2 – Gianfranco PALMERY

Mettitelo in testa: niente cambierà;
quello che hai atteso, attendi, non accadrà
mai: l’attesa è tempo già speso: oggi
come ieri, come mai – e così sarà
per sempre; un tempo immutabile, sempre
uguale a se stesso, e in questo sei immerso:
è la tua acqua, il tuo riflesso, sei
tu stesso che succedi a te stesso – ed ecco,
tutto è già successo: ti tirerà
fuori ti ha già tirato chi ti ha messo
alle strette; e dunque non stremarti come
l’eroe che a pagina settantasette
ancora si muove si agita e non sa
che esiste la pagina del suo decesso.

[da L’io non esiste, Roma: Il Labirinto, 2003]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...