#39/4 – Gianfranco PALMERY

Ma chi ti tiene in casa, chi ti ha arrestato
e costringe tra queste quattro mura: l’angelo
guardiano come una madre agitata
che mette il figlio perché niente gli accada
sotto chiave? o il diavolo che per ognuno
vuol ricreare – è il suo genio – il chiuso
dell’inferno? Ma via, dillo, nessuno,
e neppure il rifiuto del mondo, il suo orrore
minimo e quotidiano: solo un eccesso
sperimentale, un abuso: l’ossessione
di rendere l’osservatore il suo oggetto,
come fare di te stesso il tuo blasone:
un animale araldico arrestato
sulle due zampe – e così raffigurato.

[da L’io non esiste, Roma: Il Labirinto, 2003]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...