#53 – Stelvio DI SPIGNO

VERSO NORD 

Proprio qui da Vicenza dove è la clinica dei matti 
nella quale mi riposo come un vecchio già da giovane 
e la parola mare non suona più come parola familiare 
ma solo come distanza dai nomi portati tutti falsamente 
si vede meglio come la retrovia della vita 
abbia ancora bisogno di un colpo di sole 
che la consegni alla pace senza tanta ripugnanza 
come nel silenzio delle Prealpi in lontananza 
si riascoltano i morti, ora nudi ora vestiti, 
a seconda del bel tempo e del vento stizzito 
o del ricordo in cui manca sempre o spesso 
il respiro, una devianza, un freno della mente 
che lo renda preciso e incostante. 

[in L’area di Broca, n. 92-93, Firenze, 2010-11, p.10]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...