#72/3 – Cristina ALZIATI

ADESSO*

Hanno mandato armi e ruspe
per sgomberare il campo
per demolire le baracche
dove vivono uomini donne bambini,
l’ o r d i n e  è  s t a t o  e s e g u i t o.

Hanno rassicurato i cittadini:
nessun allarme animali, nessun felino
risulta abbandonato di quelli
“che usano romeni e altre etnie
per dare caccia ai topi” è stato scritto.

Posso indicarti i luoghi e il giorno.
Perché la mia età ho scordato?

Sulla melma del fiume
guardo scorrere lentissimi
cadaveri, qui sotto Ponte Milvio.
Ne riconosco i volti, furono assassinati
buttati morti o vivi nella Senna,
li chiamavano ratti, è ottobre, sono d’argento.

Compio ora gli anni della terra offesa.

[da Come non piangenti, Milano: Marcos y Marcos, 2011, pp. 60-61]

*AUTUNNO 2007: in seguito all’omicidio di una donna, il sindaco di Roma Walter Veltroni emette l’ordinanza di demolizione e sgombero dell’accampamento di Tor di Quinto, nel quale vive l’assassino; vi abitano soprattutto romeni. Alla data in cui questo libro va in stampa, figura ancora in rete la citazione sull’impiego dei gatti nell’accampamento. (…) PRIMAVERA 1944: “L’ordine è stato eseguito” è nel comunicato con cui l’occupante nazista a Roma rende noto il massacro delle Fosse Ardeatine (…) AUTUNNO 1961: a Parigi, con la complicità attiva o passiva dei cittadini, unità speciali della polizia ammazzano centinaia di algerini che manifestano per l’indipendenza dell’Algeria: li gettano nella Senna, li impiccano agli alberi del Bois de Boulogne, chiamano la mattanza ‘ratonnade’, caccia al ratto. [ndA]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...