#118 – Eugenia NARDONE

FIGURATI LA SPERANZA

Da qui non partono
le corse dell’autobus e,
perso il primo,
la mattina è scoperta.
Fin qui non arrivano
le riviste che stampano,
per dirti,
a Milano (e i film della Biennale
si attendono uguale),
tanto meno
le luci nuove
della riqualificazione urbana,
i cortei che passano
per il telegiornale
– e forse meglio così,
diresti –
gli allestimenti
per i referendum.
Ha tardato
la raccolta differenziata.
Quindi figurati la speranza,
se sola arriva.
E figurati la differenza,
quando solo arrivi.
Tu quando arrivi,
può accadere di tutto.
Immagina:
proiezioni d’avanguardia si ripetono
sulle vetrine,
profumo di Parigi nei bar,
tutti scelgono la libertà,
io spero.

[inedito, primo classificato al Premio La Bormida al Tanaro sposa 2014]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...