#136/2 – Kostas MONIDIS

DEL “SEMPRE” E DEL “MAI” 

È strano che non si sia trovata 
in tutto il mondo alcuna lingua 
che non li contempli nel suo vocabolario, 
che abbia capito che non esistono, 
che abbia capito che sono dei raggiri. 

[Su Poesia n. 307, settembre 2015, p. 15. Trad. di Filippomaria Pontani]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...