#93/4 – Billy COLLINS

BALISTICA 

Quando mi sono imbattuto nella foto a scatto ultrarapido 
di un proiettile che aveva appena perforato un libro 
con le pagine che scoppiavano per la velocità, 

ho scordato i prodigi della fotografia 
e ho cominciato a chiedermi quale libro 
il fotografo avesse scelto per lo sparo. 

Mi sono venuti in mente tanti romanzi 
compresi quelli di Raymond Chandler 
dove un proiettile in più si noterebbe a fatica. 

La saggistica offriva troppe possibilità: 
una storia di case del faro scozzesi, 
una biografia di Giovanna D’Arco, e così via. 

O poteva essere un’antologia di letteratura medievale, 
con il proiettile che aveva appena decapitato Sir Gawain 
e sparpagliato il variegato gruppo di pellegrini. 

Ma più tardi, mentre scivolavo nel sonno, 
ho capito che il libro giustiziato 
era una raccolta recente di poesie scritte 

da uno che non ammiravo 
e che la pallottola doveva aver attraversato 
il suo scritto incontrando poca resistenza. 

a ottocentoquaranta metri al secondo, 
passando per le poesie della sua infanzia 
e quelle sullo stato deprimente del mondo 

e poi per la foto dell’autore, 
attraverso la barba, gli occhiali rotondi 
e quello speciale cappello da poeta che gli piace indossare. 

(da Balistica. Poesie, trad. di Franco Nasi, Roma: Fazi Editore, 2011, pp. 87-89)

una recensione del libro, con un mio inedito

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...