#164 – Stefano DELLA TOMMASINA

SCIROCCO  

Ti godi quel ritorno che del colore
è lettera, felicitazione.
Sei, di mattina e dopo il mezzogiorno,
un carro senza ruote
la parodia di un viaggio.
Finestre aperte! Domandatemi
se vengo o se vi dico addio.
Le case vuote, bianche, invocano
invasioni: questo scirocco della notte
– dici – ha il viso giallo. 

[inedito]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...