#202/2 – Nicanor PARRA

LETTERE DEL POETA CHE DORME SU UNA SEDIA/ V

Giovani
Scrivete quello che volete
Nello stile che vi sembri meglio
È passato troppo sangue sotto i ponti
Per continuare a credere – io credo –
Che si può seguire una sola strada:
In poesia è permesso tutto.

[da Antipoesie, Einaudi, 1974, cur. Hugo García Robles e Umberto Bonetti]
[su Poesia, numero speciale per iPad, p. 74]

Annunci