#218 – FERREIRA GULLAR

SIAMO AL COMPLETO

Il prezzo dei fagioli
non entra in poesia. Il prezzo
del riso
non entra in poesia.
Non entrano in poesia il gas la luce il telefono
la malversazione
del latte
della carne
dello zucchero
del pane

Il funzionario pubblico
non entra in poesia
col suo salario da fame
la sua vita rinchiusa
negli archivi.

Come non entra in poesia
l’operaio
che si mola il giorno d’acciaio
e carbone
nelle officine oscure
– perché la poesia, signori,
è chiusa:
“siamo al completo”

In poesia entra solo
l’uomo senza stomaco
la donna di nuvole
la frutta senza prezzo

La poesia, signori,
non puzza
né profuma

[da Dentro da noite veloz, 1975]
[su Versante Ripido, traduzione di Massimiliano Damaggio]

Annunci