#269 – Rocco SCOTELLARO

Ora che ti ho perduta come una pietra preziosa
so che non ti ho mai avuta né spina né rosa:
non stavi al fondo d’una madia che sarebbe bastato  
alzare panni e coperte per rivederti
con pena e occhi incerti nella ressa delle cose.

Ti portavo addosso con carte e matite e monete
e sapevo di perderti ma non come pietra preziosa,
credevo che tant’acqua poteva levarmi la sete.
Ora, che voglio fare? guardare dove non c’eri
dove non sei dove non sarai mai coi tuoi occhi neri.

[da È fatto giorno, Milano: Mondadori, 1982]
[tramite Leopoldo Attolico]

Annunci